Caminante 2017

L’essenza del vitigno, l’austera potenza del suolo e dell’essere genetico di quel grappolo difficile, selvatico, irrascibile che allevato con premura e dedizione si esprime nella sua completa natura.
Lascia il tuo commento
  • blank

    La trama imponente seppur cromaticamente esile, predice tanta carica antocianica e materica.

  • blank

    Dal calice giungono al galoppo profumi tumultuosi e netti, di terra, humus, corredati da picchi floreali di viola e fruttati tra frutti rossi e melograno, ricordi di malva anticipano un ampio finale balsamico.

  • blank

    Ad occhi chiusi, godendosi il sorso, si aprono al palato i suoli opulenti e generosi, le vigne scapigliate ma vigorose, si sente l’influenza del mare, il cupo e austero ricordo della terra. Arancia rossa, calendula, macchia mediterranea, un tannino erbaceo e ruggente, una freschezza tesa e straripante, connotano e collaborano nel creare un assaggio diretto, concreto, connubio di schiette rappresentazioni dell’anima del vitigno e del territorio.

Caminante 2017 Supersanum